Post-parto: si può viverlo con positività?

Come custodi della ciclicità femminile abbiamo scelto di approfondire il tema del post-parto e dei primi mesi dopo la gravidanza (chiamati eso-gestazione).
Crediamo infatti che questa fase che chiude il ciclo della riproduzione (non incinta – concepimento – gravidanza – parto – puerperio – non incinta) sia poco conosciuta.
Non solo, vediamo quanto sia poco valorizzata e poco curata e perciò spesso è portata a degenerare in vissuti fisici e psicologici patologici o comunque al limite della salute e della fisiologia.

Questo periodo segue il momento iper celebrato della gravidanza “evidente”, quello col pancione enorme e col seno prosperoso, quello delle foto ricordo, quello delle lunghe “ferie” pre parto in cui ancora si gode di una buona libertà.
Ebbene a questo grande inspiro segue un fisiologico espiro, fatto di vuoto, mollezza, concavità.

E noi, figlie e figli della cultura che accumula senza sosta e che non ha i mezzi per interpretare il lasciar andare, ci sentiamo perse e persi.

Con questa rubrica, che non vuole edulcorare le difficoltà e le sfide di un periodo tanto delicato e sfaccettato, vorremmo offrire il nostro punto di vista, ciclico  e “sessuale” per portare la consapevolezza alle donne tutte, quelle che stanno per diventare madri, quelle che non ci pensano neppure, quelle che lo sono già magari da tanto tempo.

Prendere consapevolezza di un aspetto della propria ciclicità è utile in ogni caso.

Leave A Reply