Articolo in Breve

Il Magnesio è il minerale più importante nell’organismo e attiva oltre 325 differenti reazioni biochimiche , tutte necessarie all’organismo per funzionare in modo adeguato.
Anche altri minerali importanti dipendono dalla presenza di magnesio nello svolgimento delle loro funzioni, inclusi calcio, potassio e sodio.
Per la donna, è particolarmente importante l’integrazione di magnesio  per sostenere giornalmente i suoi processi biochimici, più suscettibili ad alterazioni, per un’adeguata prevenzione, ma, soprattutto, nelle fasi della vita più delicate quali gravidanza, fase premestruale, menopausa, quando c’è una richiesta di magnesio superiore alla norma.

Cosa ti insegnerà questo articolo

  1. L’importanza del magnesio per le funzioni del corpo
  2. Perché è importante un maggior apporto di magnesio in gravidanza e nei più comuni disturbi femminili
  3. Quali sono i sintomi della carenza di magnesio e come integrarlo correttamente

Magnesio essenziale contro i più comuni disturbi femminili e in gravidanza

Sindrome Premestruale

La Sindrome Premestruale può essere sostanzialmente causata anche dalla carenza di magnesio.
Il magnesio, infatti, è un ottimo alleato per attenuare ed eliminare gli spiacevoli sintomi premestruali quali:

  • mal di testa
  • tensione al seno e gonfiore 
  • nausea e mal di stomaco 
  • nervosismo, spossattezza e irritabilità 
  • possibile aumento di peso causato dalla ritenzione idrica in aumento

Menopausa

Importante il magnesio anche in Menopausa. Oltre ad alleviare i tipici disturbi quali: 

  • ansia, sbalzi d’umore e difficoltà di concentrazione
  • sudorazioni notturne
  • sonno disturbato   

il magnesio riduce la vulnerabilità all’ipertensione e agisce sinergicamente al calcio nel contrastare la tendenza all’osteoporosi.

Gravidanza

In gravidanza il fabbisogno di questo minerale aumenta di circa il 35%, per diverse ragioni:

  • i cambiamenti ormonali fanno sì che il corpo elimini più magnesio attraverso l’urina, aumentandone quindi il fabbisogno
  •  per compensare lo sforzo fisico e mentale soprattutto durante il secondo trimestre di gravidanza.
  •  il magnesio viene utilizzato per costruire le ossa, i muscoli e il sistema nervoso del feto, è quindi maggiore la richiesta rispetto a prima di rimanere incinta

Sintomi generali della carenza di magnesio

La carenza di magnesio è una delle principali cause della sensazione di eccessiva stanchezza e della stanchezza cronica, ma anche di eccessiva irritabilità e nervosismo, insonnia, spasmi muscolari e crampi.
In presenza di carenze di magnesio, infatti, si può verificare una compromissione della trasmissione degli stimoli nervosi.

Essendo anche il cuore un muscolo, una carenza di magnesio può influire negativamente sulla sua contrazione, alterando così le funzioni fisiologiche che esso è deputato a svolgere.

Che cosa causa la carenza di magnesio?

Il magnesio e il calcio devono essere presenti nelle corrette proporzioni. Il calcio non dovrebbe mai essere assunto da solo perché elimina il magnesio dalle varie parti del corpo per poter essere assimilato e può diventare, così, una sostanza nociva, causando disturbi a livello cardiocircolatorio come perdita di elasticità delle arterie, senilità precoce, calcificazione delle articolazioni. Ciò ne determina una carenza.
Questo può accadere a coloro che hanno un regime alimentare molto ricco di latte e latticini.
I “nemici” del magnesio, che interferiscono con la sua assimilazione sono: caffè, zucchero, diuretici, ridotta funzionalità tiroidea, stress e una dieta ad alto contenuto di calcio.
Va anche evidenziato, che il magnesio è carente in tutti i cibi raffinati e in quelli trattati con concimi e pesticidi di sintesi.

Come integrare il magnesio

Il magnesio è presente in una vasta scelta di alimenti e in particolare in quelli freschi, a foglia verde, essendo un elemento essenziale della clorofilla. Il magnesio si trova anche nei semi oleosi, nelle noci, nelle mandorle, nelle nocciole, nei pistacchi, nei datteri, nelle arachidi, nelle banane, nei fichi, nelle mele, pesche, albicocche, germe di grano intero, cereali integrali, miglio, mais, soia, nei legumi, nelle spezie e erbe aromatiche, nell’aglio, nel pesce, nei broccoli, nel cacao e nel topinambur.

Una soluzione ideale per assumere il magnesio è usare un integratore da sciogliere in acqua calda (meglio se si riesce a trovare un’acqua con residuo fisso sotto i 50mg/litro). In questa forma viene assimilato velocemente dall’organismo.

Magnesio Supremo è una formulazione di magnesio solubile e dal sapore gradevole (disponibile anche al gradevole GUSTO LIMONE) .
E’ il prodotto ottimale in caso di aumentato fabbisogno o ridotto apporto con la normale alimentazione. E’ una forma di magnesio particolarmente biodisponibile.

Leave A Reply