Utilizzo apparecchi Lady-Comp e Pearly in allattamento e il LAM

familybed2Gli apparecchi Lady-Comp e Pearly possono venire usati durante l’allattamento?
 
Questa è una domanda che le nostre clienti ci pongono frequentemente.
E’ doveroso premettere che il ripristino della fertilità in allattamento è molto spesso un’incognita.
In realtà, solo nelle prime settimane dopo il parto naturale – se si allatta esclusivamente con frequenza al seno -per ragioni fisiologiche, è improbabile che la donna sia fertile.

Una volta trascorso questo primo periodo teoricamente la donna dovrebbe continuare a non avere l’ovulazione, per effetto dell’azione della prolattina, però nella pratica, abbiamo donne:
  • che nonostante un allattamento continuo e costante, ovulano e quindi possono nuovamente rimanere incinte 
  • in cui è sufficiente che tra una poppata e l’altra trascorrano più ore che improvvisamente si ripristina la fertilità 
  • che non hanno l’ovulazione né quindi la mestruazione fino che non è completamente terminato l’allattamento.
 
Usare uno dei nostri apparecchi se non è ancora comparsa la mestruazione, è utile per capire quando si sta ripristinando la fertilità. Durante l’allattamento esclusivo e frequente lo è un po’ meno per la contraccezione naturale. Infatti, benché i nostri apparecchi Pearly e Lady-Comp possano essere utilizzati anche durante l’allattamento, dobbiamo mettere in conto che l’ovulazione potrebbe non presentarsi per diversi mesi, e, finché gli apparecchi non la rilevano, continuerebbero ad indicare giallo. Altra cosa è invece se si è già mestruato e quindi si possono immettere già dei dati M precedenti.
 
In pratica, allora, quando si possono iniziare, o riprendere, le misurazioni durante l’allattamento?
 
Generalmente, è consigliabile iniziare con le misurazioni una volta che:
– le poppate notturne si riducono ad una e quindi la donna riesce a dormire almeno 4-5 ore, anche se interrotte (purché l’ultima ora sia intera), a maggior ragione se sono necessarie delle frequenti aggiunte e quindi aumenta in modo esponenziale la probabilità che l’ovulazione avvenga anticipatamente e riprenda il ciclo normale.
si inizia a notare il ripristino del muco cervicale e quindi la sensazione di umidità a livello vaginale che indica che il corpo si sta preparando al rispristino della fertilità

Se l’apparecchio veniva già utilizzato prima di rimanere incinta, prima di rimetterlo in funzione, consigliamo di cancellare i dati memorizzati (come indicato nel Libretto delle Istruzioni) e mostrato in questo video.

Per tranquillità è giusto e doveroso precisare che, anche quando gli apparecchi vengono messi in uso prima che sia possibile immettere il dato mestruale, se indicano verde (=non fertile) garantiscono comunque un’affidabilità del 99,3%.

Inoltre, al fine di non lasciare in memoria cicli irregolari, è consigliabile effettuare una nuova “cancellazione dei dati memorizzati” anche al termine dell’allattamento.


Può l’allattamento al seno essere considerato un metodo contraccettivo?
 
Il LAM (Lactational Amenorrhea Method – Metodo dell’Amenorrea Lattazionale) è un metodo contraccettivo, interamente basato sulla naturale infertilità postnatale di una donna amenorroica che allatta esclusivamente al seno. Il LAM ha un’efficacia del 98-99.5%, nei primi sei mesi dopo il parto, se vengono rispettati alcuni criteri:
  • Il latte materno, direttamente dal seno, deve essere l’unica fonte di nutrimento del bambino. Aggiunte di acqua, latte in polvere, cibi solidi o latte estratto con il tiralatte, diminuiscono notevolmente l’efficacia del metodo. Anche il ciuccio deve essere bandito. 
  • Il bambino dovrebbe poppare minimo ogni quattro ore durante il giorno e sei durante la notte.
  •  Il bambino deve avere meno di sei mesi 
  • Non deve essere ricomparsa la mestruazione :se si allatta seguendo questi ritmi e il capoparto compare prima del 56° giorno si puo’ dare per scontato che sia anovulatorio. Tuttavia, se si allatta a questi ritmi, ma compare un’emorragia dopo il 56°giorno, occorre considerarsi potenzialmente fertili da lì in poi.
    Fonte: Forum Ladyfertility

Leave A Reply