Per la fertilità è importante la grandezza

Quando si parla di fertilità, la grandezza è comunque importante, ma non quella di cui si preoccupano tutti gli uomini. Si tratta della grandezza della zona perineale, la distanza tra l’ano e la vagina o la radice del pene. Secondo nuovissime ricerche, più la distanza è corta, maggiori sono le probabilità che l’uomo abbia un numero inferiore di spermatozoi.
La larghezza perineale nell’uomo è collegata alla fertilità, in quanto essa dipende dal volume e dal numero di spermatozoi. Un uomo che presenta meno di 20 milioni di spermatozoi per millilitro, è considerato meno fertile e con più difficoltà di concepimento.
Nuove ricerche dimostrano che ora la fertilità si può misurare con metodi più “dolci”. “E’ un metodo non invasivo a cui tutti si possono sottoporre. Se una persona si accorge di avere una zona perineale molto corta e ha problemi di concepimento, deve consultarsi con il medico per trovare la soluzione migliore per affrontare il problema” ha spiegato la conduttrice dello studio Shanna Swan, dell’Università Rochester Medical Center a New York.

Leave A Reply