L’Angolo di Laura: Pillola o Lady-Comp?

Talvolta ci pervengono mail, sia da parte di clienti che da donne che ancora non usano i nostri apparecchi, con domande e richieste di chiarimenti, alcune delle quali molto interessanti. Crediamo, pertanto, che alcune risposte meritino di essere condivise, perchè potenzialmente utili a tutte le utilizzatrici o alle interessate ai nostri apparecchi Pearly e Lady-Comp.
E’ così che abbiamo deciso di inserirle in questa nuova sezione in cui pubblicheremo le mie risposte, in quanto responsabile del servizio clienti.

E. ci scrive:

Nel vostro sito ho letto le cose più brutte che possano esistere in relazione alla pillola, la ginecologa ha una veduta molto meno catastrofica e parla addirittura di effetti benefici…dice inoltre che un controllo delle nascite basato sulla misurazione della temperatura basale non è affatto sicuro.
Dato che i costi sono elevati vorrei capire dove sta la verità…

Cara E.,
la verità, almeno secondo me, sta nel mezzo.

Nel sito sono riportate solo, con citazioni delle fonti, pareri medici contro corrente perché non a favore dei contraccettivi ormonali, per far comprendere che non sono la panacea di tutti i mali, come invece alcuni altri dicono.
Proprio ultimamente, infatti, è stato pubblicato un articolo che mette nuovamente in guardia sui rischi dell’assunzione della pillola anticoncezionale, senza opportuni controlli medici.
Questo però non significa dire che, in talune situazioni, se assunta a scopo terapeutico, la pillola non potrebbe essere potenzialmente utile (come dice la sua ginecologa) ma che troppo spesso si sottovaluta che, come qualsiasi altro contraccettivo ormonale, è un farmaco che sconvolge i nostri ritmi naturali, bloccando l’attività ovarica e che, quindi, la sua assunzione dovrebbe venire monitorata con attenzione.

Il problema è che c’è poca informazione e poca consapevolezza e rispetto; e quando ciò avviene da parte di un medico nei confronti di una paziente la cosa potrebbe avere delle conseguenze.
Ogni paziente dovrebbe avere il diritto di venire informata dei benefici e dei rischi dei diversi metodi, senza pregiudizio alcuno.

Nel caso dei nostri apparecchi i rischi non ci sono perché l’apparecchio non presenta effetti collaterali per la Sua salute, però – come ogni metodo naturale – va usato con una certa maturità. Infatti quando l’apparecchio Le indica con il verde che Lei in quel giorno non è fertile, può avere rapporti non protetti senza correre rischi, perché ha una sicurezza contraccettiva testata, garantita e certificata del 99,3%; quando invece l’apparecchio Le indica rosso o giallo deve usare quanto meno delle protezioni.

Se la Sua ginecologa non conosce i nostri apparecchi dovrebbe astenersi dal dare giudizi riguardo ad un metodo che “non è quello della temperatura basale” anche se l’analisi della curva termica ne fa parte.
A tal proposito Le segnalo un articolo del nostro blog in cui abbiamo parlato proprio di questo argomento.

All’interno dell’articolo troverà anche un link al forum italiano indipendente sui metodi naturali in cui vi sono più di 600 ragazze, la cui maggioranza usa con successo i nostri apparecchi.

Il mio consiglio: si informi e poi faccia Lei, alla luce di quanto legge, una scelta consapevole, di testa e cuore.

 

Leave A Reply