La Maca: la pianta della fertilità

La Maca (nome sicentifico Lepidium Meyeneii) è conosciuta anche con il nome di “pianta della vita” tra le popolazioni peruviane appunto perché ritenuta capace di aumentare la fertilità sia negli animali che nell’uomo.

Cresce a 3000-4000 metri di altitudine e la parte che si utilizza per la preparazione è la radice tuberosa.
Può migliorare la fertilità nell’uomo perché agisce sia sulla maturazione degli spermatozoi che sul numero, e ne migliora la motilità e la capacità di fecondare l’ovulo. Ha effetti benefici anche nella donna perché favorirebbe la produzione di ovociti.
Insomma una vera e propria pianta della fertilità. Il motivo di tutte queste proprietà risiede nella sua composizione nutritiva. E’ infatti un integratore molto completo dato che contiene: carboidrati, proteine e iodio, aminoacidi, acidi grassi essenziali, vitamine (B1, B2, B12, C, E), Sali minerali (tra cui magnesio, selenio e calcio) e anche una discreta quantità di fibre.
Gli aminoacidi, ad esempio, sono essenziali per la maturazione degli spermatozoi. La vitamina B6è essenziale per la produzione degli ormoni sessuali maschili. La vitamina B12 è indispensabile, assieme ai folati (Acido Folico), per la produzione di DNA e RNA i costituenti fondamentali del nostro patrimonio genetico e coinvolti nella costruzione di ogni singola cellula del nostro organismo. Bassi livelli di B12sono associati a basse concentrazioni spermatiche e alla produzione di spermatozoi anormali o con mobilità ridotta.
I folati, come la vitamina C, sono molto importanti per la produzione di spermatozoi sani mentre la vitamina E è importante per la fertilità e ciò è stato dimostrato in studi scientifici. Infatti ratti privati di vitamina E nella loro dieta diventano sterili.
La Maca ha anche la proprietà di restringere una prostata ingrossata ed è un valido aiuto nei disturbi sessuali. Scienziati italiani hanno dimostrato la capacità della Maca di aumentare il benessere sessuale generale in pazienti con lieve disfunzione erettile. Secondo i ricercatori del Massachussets General Hospital ciò dipenderebbe dal suo effetto sugli inibitori della ricaptazione di serotonina.
La cosa positiva della Maca è il fatto che, al contrario dei farmaci per la disfunzione erettile, non provoca effetti collaterali. Infatti non altera i livelli di testosterone, come nemmeno i livelli di ormoni femminili, nelle donne che la assumono, pur riequilibrando l’intero assetto ormonale. Anzi, sembrerebbe prevenire e ridurre la perdita ossea di causa ormonale ed è forse il miglior regolatore del sistema endocrino.
La Maca è un alimento adattogeno, in quanto aumenta la resistenza dell’intero organismo. Permette di adattarsi alle condizioni esterne e ristabilisce l’omeostasi e i ritmi naturali del corpo, aumenta la memoria e la concentrazione.
Potete beneficiare anche voi delle preziose proprietà della Maca biologica, acquistandola sul sito www.biovea-italia.com .
Fonti:

Leave A Reply