La Littizzetto (s)parla della Mooncup

Nella puntata di “Che Tempo che Fa”, del 27 febbraio, Luciana Littizzetto presenta la Mooncup. Ma, purtroppo, dalle sue parole si evince che non l’abbia mai provata e si presenta palese l’atmosfera generale di imbarazzo a parlare di un evento sacro e naturale come la mestruazione.

Da quando mi sto impegnando attivamente nel capire personalmente e nel diffondere la vera conoscenza del femminile e le potenzialità racchiuse in ogni donna, certi tabù, che creano inevitabilmente dei blocchi mentali, stanno svanendo. Usare la Mooncup (che mi ha cambiato la vita – dopo 30 anni di assorbenti esterni) significa migliorare il rapporto diretto con la Jolanda (e di conseguenza anche con il Walter). Forse non se ne è resa conto del danno che ha creato sparlando, senza cognizione di causa, di una cosa valida (comodissima, economica, ecologia) e con questo favorendo proprio chi l’ambiente lo inquina (grazie a milioni di assorbenti gettati nei rifiuti) e con ciò, demotivando altre donne che invece volevano fare un passo concreto di maggior rispetto a favore del proprio femminile e del nostro ambiente. A Lucianina perdoniamo tutto (possiamo intuire che la sua formazione culturale sia più o meno quella che abbiamo avuto tutti noi, in Italia), però le suggeriamo anche di avere il coraggio di provare, almeno 2 mesi la mitica Mooncup. Secondo me cambia opinione. Poi bisogna vedere se ha il coraggio di dirlo!!!!
Laura Gabrielli

3 comments on “La Littizzetto (s)parla della Mooncup”

  1. Angelo

    Mi dispiace per questa pubblicita’ al negativo della mooncup, la Littizzetto mi sta simpaticissima pero’ le risponderei che secondo me “questa roba qua l’ha inventata una donna”. Le coppette mestruali, come la mooncup, non solo sono ecologiche, economiche e igieniche, ma anche molto molto piu’ comode dei normali assorbenti.

Leave A Reply