Devo misurare sempre alla stessa ora con Lady-Comp e Pearly? Devo necessariamente usare la loro sveglia?

Misurazione LadycompUna nostra cliente L. ci chiede:

Per prendere la misurazione con il mio apparecchio Lady-Comp devo necessariamente aspettare che la sveglia suoni e misurare giornalmente alla stessa ora? E se dovessi svegliarmi in anticipo o, come nel caso del fine settimana, volessi dormire più a lungo, devo saltare la misurazione?


Cara L.,
se si lascia sempre la sveglia attivata (quindi non solo impostata ma anche pronta per suonare), l’apparecchio sarà automaticamente pronto per la misurazione almeno 3 ore prima e fino a 3 ore dopo l’orario di sveglia impostato. Il tempo utile per la misurazione, a notte, è, quindi, di almeno 6 ore!
-3_+3_ora ladycomp
 
Evidenziamo l’almeno perché, in alcune frangenti, il tempo utile di misurazione può essere più ampio di 6 ore.  Infatti, se capita di misurare prima che la sveglia suoni, il giorno seguente, l’apparecchio sarà pronto per la misurazione già 3 ore prima dell’ora in cui ha misurato il giorno precedente.
 
Esempio pratico:
  • Se la sveglia è impostata e attivata per le ore 7.00, l’apparecchio sarà pronto per la misurazione dalle 4.00 alle 10.00.
  • Ma, se misuriamo alle 5.00 (quindi prima che la sveglia sia suonata), il giorno seguente, sarà pronto dalle 2.00 alle 10.00.
 
Questo, ovviamente, torna molto utile quando le donne hanno orari di misurazione molto oscillanti.
 
Solitamente consigliamo, se durante la settimana dobbiamo usare la sveglia per alzarci, di usare l’apparecchio, anche come sveglia. In tal modo diventa automatico spegnere la sveglia e misurare (così non dimentichiamo le misurazioni ed effettuiamo la misurazione come previsto dalle Istruzioni di utilizzo).
 
Quando si desidera dormire più a lungo o non si vuole che la sveglia suoni

Se la sveglia è attiva ma vogliamo continuare a dormire, basta spegnerla e misurare entro le 3 ore successive, oppure impostare un nuovo orario di sveglia posticipato.
 
Se, invece, si vuole disattivare la sveglia (cosa conveniente nel fine settimana), l’ora di partenza per il tempo utile di misurazione di 6 ore diventa l’ora in cui abbiamo misurato il giorno precedente (-/+ 3 ore).
 
Esempio pratico:
  • Se il venerdì si misura alle 7.00,  poi per il sabato la sveglia viene disattivata l’apparecchio sarà automaticamente pronto per la misurazione dalle 4.00 alle 10.00.
  • Se il sabato si misura alle 10.00, domenica l’apparecchio sarà pronto per la misurazione dalle 7.00 alle 13.00.
  • Se la domenica si misura alle 10.30 l’apparecchio per il lunedì sarebbe pronto per la misurazione dalle 7.30 alle 10.30 e quindi, per poter misurare nuovamente alle 7.00, la domenica sera, si deve nuovamente riattivare la sveglia per le 7.00.
 

Risulta quindi evidente, e importante per chi fa turni lavorativi notturni, e anche per chi, a volte, la sera esce e fà tardi,  comprendere che, spostando semplicemente l’orario di sveglia, si ha l’opportunità di adattare l’apparecchio al proprio stile di vita, rendendo possibile la misurazione anche nel primo pomeriggio (purché venga sempre fatta seguendo le istruzioni sulle ore minime di sonno).


Accorgimenti nel caso si voglia evitare di usare la sveglia di Lady-Comp o Pearly

Come abbiamo visto, esiste la possibilità di utilizzare o meno la sveglia dell’apparecchio.

L’importante è che la sveglia sia attiva la prima volta che si misura. Poi può essere disattivata.

La predisposizione alla misurazione è indicata dal simbolo del termometro, che si illumina durante il periodo di misurazione consentito. Quando la donna si sveglia e il simbolo del termometro è acceso, può misurare la temperatura dopo avere premuto un tasto.

E’ importante riattivare la sveglia, per almeno un giorno, nel caso si fossero saltate delle misurazioni.

 
Leggi anche:
 

 

Leave A Reply