99,3%: la Sicurezza Contraccettiva degli apparecchi Pearly e Lady-Comp – Testata, Certificata e Comprovata

pearly e lady-comp, contraccezione senza effetti collateraliIn medicina la sicurezza di un metodo contraccettivo viene espressa con il cosiddetto “Indice Pearl” che indica quante gravidanze casuali avvengono in 1 anno di utilizzo, di un determinato anticoncezionale, da parte di 100 utilizzatrici (oppure nell’arco di 100 anni di uso da parte di una stessa donna).
Minore è questo valore più elevata è l’efficacia del metodo contraccettivo.

Idealmente, l’indice di Pearl di un contraccettivo dovrebbe essere pari a zero. Tuttavia, nessun contraccettivo, tranne l’astinenza, può dare un’efficacia del 100%, neanche se usato correttamente.
Esistono due parametri per l’Indice Pearl: uno della sicurezza di metodo, che esprime la sicurezza del metodo con un uso perfetto, e la sicurezza con uso tipico, che tiene conto anche degli errori di utilizzo.


Messi a confronto con gli altri metodi contraccettivi maggiormente usati, Pearly e Lady-Comp, con una sicurezza conraccettiva del 99,3% (Indice Pearl: 0,7) si collocano ai primi posti, per quanto riguarda entrambi i parametri con il grande vantaggio di essere al 100% naturali

Come fanno gli apparecchi Pearly e Lady-Comp a garantire una sicurezza contraccettiva così elevata?

La sicurezza contraccettiva di Pearly e Lady-Comp risulta essere così elevata e precisa grazie a più fattori:

  • Il lavoro di microchip e del software. Grazie al sistema neuronale intelligente, gli apparecchi, si adattano, con ogni giorno di utilizzo, sempre più al ciclo mestruale della donna che subisce nel tempo dei mutamenti, a causa delle naturali variazioni ormonali.
    Infatti, il programma di Pearly e Lady-Comp ha convalidato la sua sicurezza contraccettiva attraverso l’esatta valorizzazione di oltre 1 milione di cicli, cioè 35 volte in più del minimo richiesto dalla procedura per l’assegnazione dell’Indice Pearl.Nei calcoli che il software esegue – nella fase pre-ovulatoria – si tiene conto del fatto che gli spermatozoi mantengono, nel corpo della donna, una capacità fecondante di massimo 120 ore (=5 giorni) e quindi, proprio per garantire una sicurezza contraccettiva del 99,3% , almeno 5 giorni prima dell’ovulazione indicano rosso.
  • L’oggettività di calcolo. Le indicazioni che Pearly e Lady-Comp offrono alla donna sono il risultato di un insieme di calcoli oggettivi, che escludono quindi il rischio derivante da valutazioni soggettive errate (come ad esempio accade nel metodo sinto-termico).
    I dati memorizzati vengono comparati con quelli derivanti dai calcoli delle medie delle temperature dei mesi precedenti e, quindi, gli apparecchi si accorgono se un dato è errato (per esempio per febbre).
    • Altissima precisione di misurazione. La temperatura memorizzata in Pearly e Lady-Comp ha una precisione al centesimo di grado. Questo è possibile perchè il termosensore non è un termometro normale ma un apposito strumento di misurazione simile a quellli usati nell’ambito della tecnologia spaziale, in cui la precisione nelle misurazioni è importantissima.
      Inoltre, proprio per garantire un dato preciso, il processo di misurazione viene controllato dal programma per ca. 100 volte al secondo, e vengono evidenziate eventuali anomalie (ad esempio se si apre la bocca).
  • Affidabilità dell’hardware (100% Made in Germany) e esperienza da più di 20 anni sul mercato e a servizio delle donne e delle coppie 

 

 

Esistono ricerche e test indipendenti effettuati sugli apparecchi Pearly e Lady-Comp?

Su Lady-Comp e Pearly sono stati effettuati diversi test da istituti clinici indipendenti (non sponsorizzati dall’azienda produttrice).

Il primo test che ha provveduto all’attribuzione dell’Indice Pearl di 0,7 (sicurezza contraccettiva del 99,3%), risalente al 1998, è stato il test condotto dall’allora Primario dell’ospedale cittadino di Düsseldorf – Bernrath, il Professor Dr. Med. G. Freundl, il cui Abstract ufficiale è pubblicato su PubMed


Sia la sicurezza contraccettiva che le funzioni di grande aiuto per la procreazione di un bambino, nonché per il monitoraggio dell’ovulazione sono state, più volte confermate.

Secondo un ultimo documento indipendente, pubblicato recentemente dalla Società di Ginecologi Polacca, la sicurezza contraccettiva risulta essere addirittura più elevata!

 

Prendendo in considerazione le esperienze delle migliaia di utilizzatrici e nostre clienti, che da anni usano un apparecchio Pearly o Lady-Comp, e le testimonianze del Centro Studi Ladyfertility, in Italia, la sicurezza contraccettiva risulterebbe essere ancor più elevata di quella ufficialmente certificata. 

 

Leave A Reply